Ospitalità per coloro che sentono l’ansia dello spaesamento, o la ferita dell’esilio, o il morso del dolore. Approfondisci... Baudelaire, l’infinito nelle strade La Chiesa tutta insieme è chiamata a riscoprire la propria vocazione di prendersi cura della vita in tutte le sue forme... Approfondisci... La profezia dei giovani. Così la Chiesa riscopre la sua vocazione I giovani si mettono in “ricerca” quando sperimentano un amore gratuito che ama incondizionatamente, che non giudica e non ha scopi utilitaristici. Approfondisci... Il primo annuncio ai giovani.Luoghi della movida:l’esperienza“Luci nella notte” Rinvigorire la convinzione che bisogna educare ancora perché bisogna educare sempre! Approfondisci... Educare ancora, educare sempre L'Amore vero essendo infinito ed eterno, non può essere consumato che nell'eternità (Huxley) Approfondisci... L'intelligenza dell’amore:  Simone Weil e Etty Hillesum Promuovere il valore della autentica libertà contro una cultura che genera egoismi e derive abortive Approfondisci... “Creare condizioni a che i giovani abbiano la gioia di avere dei figli” Il cristiano non è moderno o antico, ma serve il suo tempo.Il Signore del tempo è Dio.La svolta dei tempi è Cristo. Il vero Spirito del tempo è lo Spirito... Approfondisci... Il cristiano serve il suo tempo Educare alla vita buona del Vangelo. A scuola,non si trasmettono solo conoscenze, ma valori che siano bussola di riferimento Approfondisci... L'infinito presente dell'educare

Lo scandalo di un Dio che si è fatto uomo ed è morto sulla croce

è il centro della nostra Fede.

E’ l’ispirazione primigenia della nostra vocazione e questo mistero che ispira, sostiene, alimenta il nostro dono quotidiano per il Regno.
La chiesa confessa che Gesù è Figlio di Dio venuto nella carne. Questo è lo scandalo! ..
La vera misura della Sua incarnazione è l’umiltà, il disinteresse e la beatitudine.
E’ carne eppure trascendenza; è svuotamento eppure pienezza; è disonore eppure gloria; è umiliazione eppure beatitudine: ognuno di questi assiomi è sfida per l’uomo e per il cristiano e radicalmente per noi.
Il segreto è quello semplice di San Francesco. Un cuore aperto, spalancato, dilatato non dilaniato sul mondo.
Un cuore da trapiantare nella carne di questo mondo, di ogni fratello, di questo tempo che attende di essere trasfigurato.
Francesco è capace di fornirci una “speranza realista”, davvero alla nostra portata. A portata di fede. E ammonisce: c’è di più. C’è di meglio. C’è un “non ancora” che non deve dare rassegnazione e riposo. Se la misura è il limite, allora è davvero tempo di miracoli, cioè l’immensa – ma possibile – quotidiana, umile, nascosta, disinteressata fatica del fare aderire il Vangelo alla realtà. Fatica, sì, cioè lavoro, tanto e moltiplicato impegno per l’uomo, tra gli uomini.
È la rivincita del fare sull’essere? No, è l’equilibrio praticabile tra l’essere e il dover essere, che è la misura del vero umanesimo: è questo che Gesù ci ha insegnato nel suo percorso dal cielo alla terra, una trascendenza che si comprende tra una stalla e un legno di croce.

Ultimi articoli inseriti in lingua italiana:

Il Dio di Jack Kerouac e del rock’n’roll

Il Dio di Jack Kerouac e del rock’n’roll Gianfranco Ravasi Spiritualità contemporanea. Nell’opera di tanti artisti si avvertono fremiti religiosi ad alta tensione: dall’anelito verso il trascendente dei Coldplay allo spettacolo di Nick Cave, da David Bowie alla stupefacente fede di Patti Smith Il messaggio spirituale, non di rado quello evangelico, apparentemente estromesso in superficie,…

Etty e la storia

Etty e la storia Botti vuote in cui si sciacqua la storia del mondo Senza pretendere che da un frammento di esistenza che è la vita di Etty nella “storia universale” essa abbia avuto consapevolezza di una “grande storia” che si svolgeva accanto a lei, alcuni piccoli frammenti notano una crescente ansia per qualcosa di…

Coronavirus, risorgere è possibile , ma serve una comunità

Coronavirus, risorgere è possibile , ma serve una comunità Massimo Recalcati Ora si vede la luce, dicono i virologi. Siamo all’ultimo miglio di buio. L’esperienza collettiva del trauma dell’epidemia ci ha trascinati in un abisso che non potevamo immaginare. Ma abbiamo imparato qualcosa? Individualmente ciascuno di noi ha conosciuto direttamente o indirettamente l’angoscia del buio,…

Etty e la famiglia

Etty e la famiglia “I miei genitori, mio Dio, i miei genitori!” Dal Diario ricaviamo alcune riflessioni sulla famiglia (quella di Etty era davvero problematica, con un buon-normale rapporto col padre, un rapporto conflittuale-caratteriale con la madre, un rapporto da sorella maggiore verso i due geniali problematici – anche con problemi nervosi – fratelli).  So che più…

Etty e il perdono

Etty e il perdono Mischa mi ha annunciato il suo arrivo per sabato sera. Prima reazione: orribile. Minacciata nella mia libertà. Inopportuno. Che fare di lui? Invece di: che piacere che quel brav’uomo possa starsene lontano per qualche giorno da quella sua moglie sempre agitata, e da quella morta città di provincia. Cosa posso fare,…

Etty e la cultura

Etty e la cultura “Ai nostri giorni la cultura è superficiale e la nostra conoscenza pericolosa perché noi siamo ricchi di meccanismi e poveri di scopi. L’equilibrio dello spirito che prima nasceva da un caldo credo religioso è scomparso; la scienza ha eliminato le basi sovrannaturali della nostra morale e l’intero mondo sembra essere stato…

Baudelaire, l’infinito nelle strade

Ospitalità per coloro che sentono l’ansia dello spaesamento, o la ferita dell’esilio, o il morso del dolore.

Educazione e storia: la sfida educativa tra compagnia, memoria e profezia

Educazione e storia: la sfida educativa tra compagnia, memoria e profezia Bruno Forte Arcivescovo di Chieti – Vasto Perché l’educazione? Un amore ferito L’urgenza di riflettere sulla sfida educativa appare chiara se solo si consideri quanto la trasmissione ai nostri ragazzi e giovani di ciò che per noi veramente conta nella vita risulti oggi più…

La dimensione sociale della fede. 

La dimensione sociale della fede.  Giorgio Campanini Il pur ricco e vasto complesso di ricerche sulla Dottrina sociale della Chiesa – fortemente valorizzata a partire dall’insegnamento conciliare e grazie all’autorevole magistero, in questo campo, di pontefici come Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo II, sino a Benedetto XVI e a Papa Francesco -, appare ulteriormente…

C’è vita oltre il capitalismo

C’è vita oltre il capitalismo La ricerca di una vera alternativa Giannino Piana La difficile ripresa dell’economia, a seguito dell’uscita dalla pandemia del coronavirus, rischia di avvenire all’insegna di una semplice massimizzazione della produttività e del profitto senza alcuna attenzione alle conseguenze sociali ed ambientali. L’esigenza di superare la situazione di grave disagio creatasi può…

La lavanda dei piedi (Gv 13,2-17)

La lavanda dei piedi (Gv 13,2-17) José Miguel García Sorprendentemente il vangelo di Giovanni, pur contenendo il lungo discorso sul Pane di vita che Gesù pronunciò a Cafarnao, non fa alcun riferimento all’istituzione dell’Eucarestia nella sua storia della Passione. L’unica scena che precede il lungo discorso di addio (vv. 14-17), pronunciato prima dell’arresto di Gesù…

Governo Draghi: chimera o realtà?

Governo Draghi: chimera o realtà? Giacomo COSTA Emerso come esito di una crisi per molti inafferrabile, il Governo presieduto da Mario Draghi ha suscitato fin dal suo insediamento ampio entusiasmo – in particolare per il profilo del nuovo Presidente del Consiglio –, ma anche confusione e perplessità, soprattutto per l’inedita e tanto variegata composizione della…

Credere nella sostenibilità. Un approccio interreligioso all’ambiente

Credere nella sostenibilità. Un approccio interreligioso all’ambiente Jaime Tatay  Da diversi anni, la crisi ecologica ha superato i confini del dibattito scientifico per divenire una questione politica di primaria importanza, che coinvolge gli Stati e le istituzioni sovranazionali e chiama in causa la coscienza dei cittadini. Ma per motivare le persone e le società a…

La profezia dei giovani. Così la Chiesa riscopre la sua vocazione

La Chiesa tutta insieme è chiamata a riscoprire la propria vocazione di prendersi cura della vita in tutte le sue forme…

Il primo annuncio ai giovani.Luoghi della movida:l’esperienza“Luci nella notte”

I giovani si mettono in “ricerca” quando sperimentano un amore gratuito che ama incondizionatamente, che non giudica e non ha scopi utilitaristici.

In questo sito vengono utilizzate alcune immagini, foto e materiali audiovisivi tratti da Internet, esclusivamente se di pubblico dominio o dichiarati “materiali free” dalle originarie fonti di diffusione. Stante la premessa, per eventuale materiale di cui l’autore/l’autrice non consente la pubblicazione, contattare la Redazione del sito (email:suorchiara.tenaglia@gmail.com), che si rende disponibile verso gli aventi diritto alla rimozione tempestiva dello stesso.