La chiesa confessa che Gesù è Figlio di Dio venuto nella carne. Questo è lo scandalo! ..
La vera misura della Sua incarnazione è l’umiltà, il disinteresse e la beatitudine.
E’ carne eppure trascendenza; è svuotamento eppure pienezza; è disonore eppure gloria; è umiliazione eppure beatitudine: ognuno di questi assiomi è sfida per l’uomo e per il cristiano e radicalmente per noi.
Il segreto è quello semplice di San Francesco. Un cuore aperto, spalancato, dilatato non dilaniato sul mondo.
Un cuore da trapiantare nella carne di questo mondo, di ogni fratello, di questo tempo che attende di essere trasfigurato.
Francesco è capace di fornirci una “speranza realista”, davvero alla nostra portata. A portata di fede. 

Il cammino della fede ci fa attendere con serena speranza e la grazia dell’Emmanuele apre il nostro cuore alla bontà, all’amore, alla gioia.

LE STRADE DEL MONDO NON CI DISTRAGGANO DA QUESTO EVENTO DI REDENZIONE.

CI SIAMO – DOBBIAMO ESSERCI!

NON LASCIAMO PASSARE INVANO QUESTO MOMENTO DI GRAZIA