In Facoltà teologica ci si prepara al Sinodo dei giovani

 

Da ottobre al via a Milano un percorso di riflessione in quattro tappe e un corso di teologia pastorale. In allegato i programmi e le modalità di iscrizione

«Verso il Sinodo dei giovani. La forma evangelica della fede»_ Percorso di riflessione

«La fede cristiana alla prova dei giovani»_Corso di teologia pastorale

Da tempo, ormai, la Chiesa guarda con interesse e si predispone all’appuntamento del Sinodo dei giovani sul tema «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», in programma nell’ottobre del 2018. Anche in Diocesi ferve la preparazione, in primo luogo attraverso la fase di consultazione basata su due questionari on line: il primo è rivolto ai giovani stessi, il secondo a educatori e comunità. Si annunciano ora due iniziative in autunno presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale.

In un’epoca in cui il divino, nelle sue forme classiche, si è ritratto nel sottofondo della coscienza degli uomini, l’intento del Sinodo è non solo quello di interrogarsi su come accompagnare i giovani a riconoscere e ad accogliere la chiamata all’amore e alla vita in pienezza, ma anche quello di farsi aiutare dai giovani stessi a identificare le modalità oggi più efficaci per annunciare il Vangelo.

Su questa esigenza si innesta il percorso di riflessione «Verso il Sinodo dei giovani. La forma evangelica della fede», avviato dal Centro Studi di Spiritualità della Facoltà teologica in collaborazione con Arcidiocesi di Milano, Usmi, Cism, Ciis e Centro regionale vocazioni, e articolato sulla domanda: come custodire l’esperienza di fede e trasmetterla in modo appropriato, in un tempo in cui l’esercizio della fede, anche da parte degli adulti, non è più scontato?

Il progetto – rivolto in particolare a educatori e operatori pastorali (sacerdoti, religiosi, insegnanti e laici) – si presenta come un percorso unitario in quattro tappe (14 e 21 ottobre, 11 e 18 novembre) presso la sede della Facoltà (piazza Paolo VI 6, Milano). In ogni mattinata (9-12.30) due relazioni saranno seguite da un momento seminariale, che consentirà di arricchire i temi grazie a un confronto con le diverse situazioni pastorali.

In allegato il programma. Il corso è a numero chiuso. La partecipazione è libera, ma con iscrizione obbligatoria on line (www.teologiamilano.it), dal 4 settembre al 7 ottobre. Info: tel. 02.863181; segreteria@ftis.it

La seconda iniziativa è il corso di teologia pastorale «La fede cristiana alla prova dei giovani» coordinato da Luca Bressan, Ugo Lorenzi e Paolo Carrara a partire dal 13 ottobre. Costruito attraverso l’interazione di tre moduli («I mondi e le dimensioni dell’esperienza giovanile oggi», «Gli strumenti per una esperienza di fede cristiana a misura di giovane oggi» e «Le pratiche e le esperienze di fede già in atto oggi nel mondo giovanile») in blocchi di sei ore (ogni venerdì 10.50-12.30, 14.25-16 e 16.05-17.40), si rivolge a consacrati e laici, uomini e donne, presbiteri e animatori pastorali. Mira a comprendere come le nuove dimensioni della cultura introducono a sintesi e forme nuove di identità, che la fede cristiana deve interpretare e con le quali deve entrare in dialogo, e che al tempo stesso pongono una domanda: gli elementi prodotti dalla fede cristiana nel suo incontro e confronto secolare con le culture sono ancora in grado di comunicare oggi l’intenzione che li ha generati?