«Mai fede violenta»

 

 

Il fatto. Storica visita ad al-Azhar, segnata dall’abbraccio tra Francesco e al-Tayyib. Con il copto Tawadros preghiera nella chiesa colpita dal Daesh

Il Papa in Egitto: smascherare chi usa la religione

STEFANIA FALASCA

Una fila composta di studenti all’ingresso ha attraversato di fretta l’atrio. Anche gli invitati delle altre fedi sono arrivati puntuali e hanno preso posto davanti al palco con lo sfondo i minareti della maestosa moschea di al-Azhar. Ma nella grande sala del Conference center del rinomato centro accademico sunnita papa Francesco e il grande imam Ahmed al-Tayyib sono arrivati come due vecchi compagni di corso (nella foto, il loro abbraccio). Questo «è un viaggio di unità e di fratellanza » aveva già detto Francesco al mattino sul volo di andata alla volta del Cairo.